Discussion:
Corso di Sommelier
(troppo vecchio per rispondere)
Andrea
2007-01-14 18:29:56 UTC
Perchè per quanto si cerchi a giro, non c'è verso di sapere quanto
costa un corso di sommelier ??
Cos'è il prezzo viene occultato per evitare di far venire malori
improvvisi ?
C'è qualcuno che è a conoscenza indicativamente di quanto possa
spendere per un corso introduttivo ?
AldoX
2007-01-14 19:04:00 UTC
Post by Andrea
Perchè per quanto si cerchi a giro, non c'è verso di sapere quanto
costa un corso di sommelier ??
Cos'è il prezzo viene occultato per evitare di far venire malori
improvvisi ?
C'è qualcuno che è a conoscenza indicativamente di quanto possa
spendere per un corso introduttivo ?
I tre corsi AIS, di 15 lezioni ciascuno, costano tra le 550 del primo e
le quasi 800 del terzo.
Il corso ONAV (NON per sommellier quindi) costa dai 320 ai 370 a seconda
delle sedi.

A.
gvic
2007-01-14 19:29:39 UTC
Post by AldoX
I tre corsi AIS, di 15 lezioni ciascuno, costano tra le 550 del primo e
le quasi 800 del terzo.
Il corso ONAV (NON per sommellier quindi) costa dai 320 ai 370 a seconda
delle sedi.
A.
Aggiungo che i corsi FISAR (l'altra associazione di Sommelier) costano
attorno ai 450 euro i primi due e 100 euro in più il terzo.
g
Xelloss
2007-01-14 22:41:35 UTC
I tre corsi AIS, di 15 lezioni ciascuno, costano tra le 550 del primo e le
quasi 800 del terzo.
Dipende da dove. 800 euro presso quale delegazione è?
A Bologna sono 550 euro tutti e tre.
Ad Ancona ho visto che il primo corso andava addirittura a 360 euro.
Bisogna inoltre aggiungere il costo dell'iscrizione annuale all'AIS (70
euro).

Saluti.
--
Xelloss
AldoX
2007-01-15 10:47:42 UTC
Post by Xelloss
I tre corsi AIS, di 15 lezioni ciascuno, costano tra le 550 del primo e le
quasi 800 del terzo.
Dipende da dove. 800 euro presso quale delegazione è?
Milano
Vilco
2007-01-15 11:11:30 UTC
Post by AldoX
Post by Xelloss
Post by AldoX
I tre corsi AIS, di 15 lezioni ciascuno, costano tra le 550 del
primo e le quasi 800 del terzo.
Dipende da dove. 800 euro presso quale delegazione è?
Milano
Azz'. Qui a RE il terzo livello, la primavera scorsa, costava 430, idem il
secondo e il primo nei due anni precedenti.
--
Vilco
Think pink, drink rose'
francone
2007-01-15 17:44:41 UTC
Post by AldoX
Il corso ONAV (NON per sommellier quindi) costa dai 320 ai 370 a seconda
delle sedi.
A.
Il fatto di non essere Somellier è solo una tua idea , la parola non è
esclusiva dell 'AIS anzi fino a poco tempo fà era molto più valutata l'ONAV
che l'AIS poi il bisinnes , lasciatelo dire da chi li ha fatti tutti e due .
Mic21
2007-01-15 17:48:33 UTC
Post by francone
Il fatto di non essere Somellier è solo una tua idea , la parola non è
esclusiva dell 'AIS anzi fino a poco tempo fà era molto più valutata l'ONAV
che l'AIS poi il bisinnes , lasciatelo dire da chi li ha fatti tutti e due .
Non entro nel merito dei contenuti, avendoli fatti entrambi saprai tu
meglio di me,
però la qualifica professionale di sommelier può essere rilasciata solo
dall'AIS, per legge.
Schigi
2007-01-15 18:03:26 UTC
Post by Mic21
Non entro nel merito dei contenuti, avendoli fatti entrambi saprai tu
meglio di me,
però la qualifica professionale di sommelier può essere rilasciata solo
dall'AIS, per legge.
E quella di Assaggiatore solo dall'ONAV.
Anche io sono sia Sommelier che Assaggiatore, e non so mai se
preferisco essere un cameriere specializzato o fare parte delle
commissioni ministeriali preposte al controllo organolettico dei
VQPRD.

Ciao.Schigi.
Mic21
2007-01-16 17:23:38 UTC
Post by Schigi
E quella di Assaggiatore solo dall'ONAV.
Anche io sono sia Sommelier che Assaggiatore, e non so mai se
preferisco essere un cameriere specializzato o fare parte delle
commissioni ministeriali preposte al controllo organolettico dei
VQPRD.
Beh...apprezzo la tua ironia, ma definire il sommelier un cameriere
specializzato...forse è un po' esagerato..
Schigi
2007-01-16 17:44:59 UTC
Post by Mic21
Beh...apprezzo la tua ironia, ma definire il sommelier un cameriere
specializzato...forse è un po' esagerato..
In un ristorante, quello è il suo ruolo, non lo dico con disprezzo,
anzi.

Ciao.Schigi.
gvic
2007-01-15 21:06:46 UTC
Post by Mic21
però la qualifica professionale di sommelier può essere rilasciata solo
dall'AIS, per legge.
Non esiste ancora alcun albo professionale dei sommelier. AIS e FISAR
stanno cercando di ottenere il riconoscimento professionale, ma al
momento nulla.
g
Sandro
2007-01-15 21:32:46 UTC
Post by Mic21
Non entro nel merito dei contenuti, avendoli fatti entrambi saprai tu
meglio di me,
però la qualifica professionale di sommelier può essere rilasciata solo
dall'AIS, per legge.
Non scrivere cazzate per cortesia, l'AIS è già stata condannata per
pubblicità ingannevole dopo aver scirtto la stessa cosa.
--
Ciao, Sandro.
***@NOSPAMmensa.it
AldoX
2007-01-16 08:30:06 UTC
Post by Sandro
Post by Mic21
Non entro nel merito dei contenuti, avendoli fatti entrambi saprai tu
meglio di me,
però la qualifica professionale di sommelier può essere rilasciata solo
dall'AIS, per legge.
Non scrivere cazzate per cortesia, l'AIS è già stata condannata per
pubblicità ingannevole dopo aver scirtto la stessa cosa.
Huh, non hai torto, in effetti anch'io mi sono espresso male...

NON E' VERO che la qualifica professionale di sommelier possa essere
rilasciata per legge solo dall'AIS [o dalla FISAR], ed è vero anche che
l'AIS ha già ricevuto una condanna in tal senso (cfr.
http://tinyurl.com/yxvflg ), ma è anche vero che l'AIS ha ricevuto (DPR
539 6/4/73 ) un riconoscimento giuridico per la formazione di sommelier,
figura effettivamente non ancora del tutto normata (esiste peraltro una
proposta di legge depositata alla Camera nel giugno scorso in tal senso:
http://tinyurl.com/tnyq5 ).

A.
Francone
2007-01-16 09:54:17 UTC
Post by AldoX
NON E' VERO che la qualifica professionale di sommelier possa essere
rilasciata per legge solo dall'AIS [o dalla FISAR], ed è vero anche che
l'AIS ha già ricevuto una condanna in tal senso (cfr.
http://tinyurl.com/yxvflg ), ma è anche vero che l'AIS ha ricevuto (DPR
539 6/4/73 ) un riconoscimento giuridico per la formazione di sommelier,
figura effettivamente non ancora del tutto normata (esiste peraltro una
http://tinyurl.com/tnyq5 ).
Non son pratico di leggi e leggine , sò solo che quando sono entrato a far
parte delle commissioni DOC serviva l'attestato ONAV e quello dell'AIS non
valeva , 4/5 anni fà ,ora è cambiato perchè vedo arrivare anche membri AIS
.Tutto questo a prescindere dalla qualità perche i corsi li fanno gli uomini
non le associazioni .
AldoX
2007-01-16 10:30:06 UTC
Post by Francone
Non son pratico di leggi e leggine , sò solo che quando sono entrato a far
parte delle commissioni DOC serviva l'attestato ONAV e quello dell'AIS non
valeva , 4/5 anni fà ,ora è cambiato perchè vedo arrivare anche membri AIS
Che io sappia è ancora così.
Sicuro che i membri AIS che vedi non siano anche Assaggiatori ONAV ?

A.
oigroiG
2007-01-16 10:42:40 UTC
Post by AldoX
Sicuro che i membri AIS che vedi non siano anche Assaggiatori ONAV ?
Oddio, avevo letto "assaggiatori di membri AIS" e ho pensato ad alcuni
produttori alla moda.
G
Vilco
2007-01-16 10:48:11 UTC
Post by oigroiG
Post by AldoX
Sicuro che i membri AIS che vedi non siano anche Assaggiatori ONAV ?
Oddio, avevo letto "assaggiatori di membri AIS" e ho pensato ad alcuni
produttori alla moda.
Smettila col vino Dolce, volta Gabbana.
--
Vilco
Think pink, drink rose'
Sandro
2007-01-16 20:31:46 UTC
Post by Francone
Non son pratico di leggi e leggine , sò solo che quando sono entrato a far
parte delle commissioni DOC serviva l'attestato ONAV
Si chiama patente.
--
Ciao, Sandro.
***@NOSPAMmensa.it
Mic21
2007-01-16 17:26:49 UTC
Post by Sandro
Non scrivere cazzate per cortesia, l'AIS è già stata condannata per
pubblicità ingannevole dopo aver scirtto la stessa cosa.
Beh...se dopo questa risposta ti definisco un gran cafone, di certo non
scrivo
un'altra cazzata
enociccio
2007-01-16 17:47:01 UTC
Post by Mic21
Post by Sandro
Non scrivere cazzate per cortesia, l'AIS è già stata condannata per
pubblicità ingannevole dopo aver scirtto la stessa cosa.
Beh...se dopo questa risposta ti definisco un gran cafone, di certo non
scrivo
un'altra cazzata
Definire Sandro un cafone mi fà pensare alcune cose:
1) E' poco tempo che segui il NG, e se avessi seguito gli ultimi 10
anni di vita di IHV sapresti che è tutt'altro che cafone. In questa
occasione si è semplicemente adattato al linguaggio corrente degli
ultimi tempi del NG.

2) Sei ancora infatuato e con un lavaggio di cervello fresco da corsi
AIS frequentati da poco, ad essere in buona fede.

3) Io spesso faccio voli pindarici con la mia fantasia! :-)))

Ciao
Stefano
--
enociccio
www.parenti.com
Mic21
2007-01-16 20:10:42 UTC
1) E' poco tempo che segui il NG, e se avessi seguito gli ultimi 10 anni
di vita di IHV sapresti che è tutt'altro che cafone. In questa occasione
si è semplicemente adattato al linguaggio corrente degli ultimi tempi
del NG.
Giusto, lo seguo da pochissimo, ed il mio non era un giudizio universale ma
circoscritto a quella risposta, molto poco gentile...a differenza delle
altre che l'hanno
seguita
2) Sei ancora infatuato e con un lavaggio di cervello fresco da corsi
AIS frequentati da poco, ad essere in buona fede.
Non sono infatuato e non ho il cervello lavato, infatti ho premesso che
nella
diatriba ONAV/AIS non entravo nei contenuti...e non potrebbe essere
altrimenti
visto che non conosco quelli dell'ONAV.
3) Io spesso faccio voli pindarici con la mia fantasia! :-)))
Non sono voli pindarici, ed apprezzo il fatto che non mi abbia mandato
amichevolmente a quel paese..:))
AldoX
2007-01-16 17:52:04 UTC
Post by Mic21
Post by Sandro
Non scrivere cazzate per cortesia, l'AIS è già stata condannata per
pubblicità ingannevole dopo aver scirtto la stessa cosa.
Beh...se dopo questa risposta ti definisco un gran cafone, di certo non
scrivo
un'altra cazzata
Su, dai...
:)
Sandro
2007-01-16 20:48:31 UTC
Post by Mic21
Post by Sandro
Non scrivere cazzate per cortesia, l'AIS è già stata condannata per
pubblicità ingannevole dopo aver scirtto la stessa cosa.
Beh...se dopo questa risposta ti definisco un gran cafone, di certo non
scrivo
un'altra cazzata
La cafonata l'hai fatta tu dando dell'ignorante a chi conosce benissimo
l'ambiente di AIS ONAV e le altre scuole, se così vogliamo chiamarle, come
Schigi e la maggior parte dei "vecchi" qui dentro. Oltretutto scrivendo
un'emerita cazzata. Oltretutto senza minimimamente verificarla,
probabilmente perchè te la detta qualche idiota dell'AIS, magari così idiota
da crederci pure lui, o forse, peggio, così farabutto da dirtela in
malafede.

Non hai ancora imparato a verificare le cose prima di scriverle?
--
Ciao, Sandro.
***@NOSPAMmensa.it
Mic21
2007-01-16 22:09:47 UTC
Post by Sandro
La cafonata l'hai fatta tu dando dell'ignorante a chi conosce benissimo
l'ambiente di AIS ONAV e le altre scuole, se così vogliamo chiamarle, come
Schigi e la maggior parte dei "vecchi" qui dentro. Oltretutto scrivendo
un'emerita cazzata. Oltretutto senza minimimamente verificarla,
probabilmente perchè te la detta qualche idiota dell'AIS, magari così idiota
da crederci pure lui, o forse, peggio, così farabutto da dirtela in
malafede.
Non hai ancora imparato a verificare le cose prima di scriverle?
Sei così abituato ad usare certi toni che pensi di passarli anche ad
altri, forse per osmosi.
Io non ho dato dell'ignorante proprio a nessuno, rileggi meglio. Posso
sbagliare (e non credo che quello
che ho scritto sia DEL TUTTO errato) ma dovrei avere un decimo della tua
arroganza per dare
dell'ignorante a qualcuno che neanche conosco.
Sandro
2007-01-16 22:22:23 UTC
Post by Mic21
Sei così abituato ad usare certi toni che pensi di passarli anche ad
altri, forse per osmosi.
Io non ho dato dell'ignorante proprio a nessuno, rileggi meglio. Posso
sbagliare (e non credo che quello
che ho scritto sia DEL TUTTO errato) ma dovrei avere un decimo della tua
arroganza per dare
dell'ignorante a qualcuno che neanche conosco.
ok, allora spiegaci il motivo ed il contenuto del tuo messaggio
--
Ciao, Sandro.
***@NOSPAMmensa.it
Mic21
2007-01-16 22:39:12 UTC
Post by Sandro
ok, allora spiegaci il motivo ed il contenuto del tuo messaggio
Lo spiego a te, perchè non ti tutti si sono rivoltati come hai fatto tu.

Essendo l'AIS riconosciuta da un decreto legge del 1973 come l'associazione
italiana sommeliers, quello che mi è stato insegnato è che essa è
l'unica associazione
che possa rilasciare un pezzo di carta attestante la qualifica di
sommelier. Giusto? sbagliato?
Se me lo spieghi sono ben lieto di imparare.

Giusto o sbagliato che sia, era chiaro nel mio messaggio, che trattasi
di un aspetto formale e che prescinde
totalmente da valore e contenuto dei corsi, e di conseguenza dal livello
di conoscenza di chi li segue.
Va da sè, e credo che qui non ci siamo intesi, che non ritengo l'AIS
unica depositaria della conoscenza
e che non basta un titolo (vero o farlocco che sia) ad attestare un
gusto, una cultura.
Ho anche specificato che non posso giudicare assolutamente i contenuti
di altre associazioni perchè non
le conosco. Di più non so cosa dire!
AldoX
2007-01-17 12:11:07 UTC
Post by Mic21
Essendo l'AIS riconosciuta da un decreto legge del 1973 come l'associazione
italiana sommeliers, quello che mi è stato insegnato è che essa è
l'unica associazione
che possa rilasciare un pezzo di carta attestante la qualifica di
sommelier. Giusto? sbagliato?
Se me lo spieghi sono ben lieto di imparare.
Sbagliato.
Leggi qui: http://tinyurl.com/yxvflg

Ciao.
A.
AldoX
2007-01-17 12:13:25 UTC
Post by Mic21
Essendo l'AIS riconosciuta da un decreto legge del 1973 come l'associazione
italiana sommeliers, quello che mi è stato insegnato è che essa è
l'unica associazione
che possa rilasciare un pezzo di carta attestante la qualifica di
sommelier. Giusto? sbagliato?
Se me lo spieghi sono ben lieto di imparare.
CONSIDERATO che il suddetto messaggio contiene la specifica affermazione "L'AIS è l'unica sul territorio nazionale che può rilasciare la qualifica di Sommelier", quando la professione di Sommelier non risulta sottoposta ad alcuna regolamentazione specifica e, inoltre, che tale associazione non risulta attualmente essere l'unica a organizzare corsi di formazione in Italia, tenuto conto del fatto che sono presenti almeno altre tre associazioni che organizzano corsi analoghi (FISAR, AIES, FEDERSOM);
RITENUTO che la suddetta affermazione contenuta nel messaggio in esame può indurre i destinatari a preferire i corsi di formazione organizzati dalla AIS sulla base dell'asserito presupposto che solo quest'ultima possa rilasciare una presunta qualifica di Sommelier;
[...]
DELIBERA
la sospensione provvisoria del suindicato messaggio pubblicitario diffuso dalla Sommeliers A.I.S. Lombardia S.c. a r.l., nella parte in cui afferma "L'AIS è l'unica sul territorio nazionale che può rilasciare la qualifica di Sommelier", ai sensi dell'articolo 7, comma 3, del Decreto Legislativo n. 74/92 e dell'articolo 11, comma 2, del D.P.R. n. 284/03.
Ariciao.
A.
Mic21
2007-01-17 17:59:24 UTC
Post by Mic21
DELIBERA
la sospensione provvisoria del suindicato messaggio pubblicitario
diffuso dalla Sommeliers A.I.S. Lombardia S.c. a r.l., nella parte in
cui afferma "L'AIS è l'unica sul territorio nazionale che può
rilasciare la qualifica di Sommelier", ai sensi dell'articolo 7, comma
3, del Decreto Legislativo n. 74/92 e dell'articolo 11, comma 2, del
D.P.R. n. 284/03.
Grazie dell'informazione e della pazienza! :)
Ciao
AldoX
2007-01-17 18:03:33 UTC
Post by Mic21
Post by Mic21
DELIBERA
la sospensione provvisoria del suindicato messaggio pubblicitario
diffuso dalla Sommeliers A.I.S. Lombardia S.c. a r.l., nella parte in
cui afferma "L'AIS è l'unica sul territorio nazionale che può
rilasciare la qualifica di Sommelier", ai sensi dell'articolo 7,
comma 3, del Decreto Legislativo n. 74/92 e dell'articolo 11, comma
2, del D.P.R. n. 284/03.
Grazie dell'informazione e della pazienza! :)
Ciao
De nada.
:-)
Sandro
2007-01-17 22:48:06 UTC
Post by Mic21
Lo spiego a te, perchè non ti tutti si sono rivoltati come hai fatto tu.
Non mi sono rivoltato, ti ho solo chiesto, per cortesia, di non scrivere
cazzate.
Tu te la sei presa e mi hai dato del cafone.
Post by Mic21
Essendo l'AIS riconosciuta da un decreto legge del 1973 come
l'associazione
italiana sommeliers, quello che mi è stato insegnato è che essa è l'unica
associazione
che possa rilasciare un pezzo di carta attestante la qualifica di
sommelier. Giusto? sbagliato?
Se me lo spieghi sono ben lieto di imparare.
Ti ho già spiegato che chi ti ha insegnato ciò o è un idiota, se in
buonafede, o un farabutto se in malafede.
--
Ciao, Sandro.
***@NOSPAMmensa.it
AldoX
2007-01-16 07:15:20 UTC
Post by francone
Post by AldoX
Il corso ONAV (NON per sommellier quindi) costa dai 320 ai 370 a seconda
delle sedi.
A.
Il fatto di non essere Somellier è solo una tua idea ,
Non direi che sia solo una mia idea.
E' una definizione fissata da una legge dello Stato.
Post by francone
la parola non è
esclusiva dell 'AIS
Non ho detto questo. Infatti anche la FISAR rilascia il titolo di sommelier.
Ma l'ONAV no.
Come infatti ho detto.
Post by francone
anzi fino a poco tempo fà era molto più valutata l'ONAV
che l'AIS poi il bisinnes , lasciatelo dire da chi li ha fatti tutti e due .
Non ho detto il contrario.
Personalmente ho molta più stima per l'ONAV che per l'AIS, tant'è vero
che a chi mi chiedeva info su corsi per sommelier mi sono spinto a
consigliarne uno - quello dell'ONAV appunto - che NON è per sommelier.
Ma mi pareva corretto non nascondere questo piccolo dettaglio, ti pare ?

A.
da me il primo
2007-01-16 08:15:21 UTC
mi permetto di dirimere la questione.
non è tutelata da alcuna legge dello stato né la professione di
sommelier, né, tantomeno, quella di assaggiatore.
l'unica normativa parla di commissioni istituite presso le camere di
commercio.
a questi elenchi si accede come tecnico o come esperto.
i titoli, che io sappia, che possono c o n c o r r e r e
all'inserimento in suddetti elenchi, sono quelli rilasciati dall'ais o
fisar (sommelier), per la qualifica di tecnico. mentre l'onav ha voce
in capitolo per quella di esperto.
in sostanza assaggiatore e sommelier possono definirsi tutti. non si
incorre nel reato di esercizio abusivo in quanto professioni prive di
tutela legislativa.
p.s. cmq qui ci vuole un parere di un avvocato...
AldoX
2007-01-16 08:52:47 UTC
Post by AldoX
Il corso ONAV (NON per sommellier quindi) costa dai 320 ai 370 a seconda
delle sedi.
Per essere più preciso: il corso (di 18 lezioni teorico-pratiche, e si
degustano in genere 4 vini a sera o più) costa da 215 a 265 euri a
seconda delle sedi. A cui si aggiungono 105 euri per l'iscrizione di due
anni all'ONAV.

Ed è un signor corso, imho.

A.

p.s.: Aggiungo per gli interessati di Milano che il 19 febbraio inizia
il prossimo corso ( http://www.onav.it )
Mic21
2007-01-14 22:18:43 UTC
Post by Andrea
Perchè per quanto si cerchi a giro, non c'è verso di sapere quanto
costa un corso di sommelier ??
Cos'è il prezzo viene occultato per evitare di far venire malori
improvvisi ?
C'è qualcuno che è a conoscenza indicativamente di quanto possa
spendere per un corso introduttivo ?
Il costo dipende un po' dalle sedi, io ti posso parlare con precisione
di quella
di Torino, i primi due moduli costano attorno ai 420€, il terzo attorno
ai 500€.
FelucaNera
2007-01-15 09:49:33 UTC
Post by Andrea
Perchè per quanto si cerchi a giro, non c'è verso di sapere quanto
costa un corso di sommelier ??
Cos'è il prezzo viene occultato per evitare di far venire malori
improvvisi ?
C'è qualcuno che è a conoscenza indicativamente di quanto possa
spendere per un corso introduttivo ?
Sul sito i prezzi non ci sono perchè dipendono da regione a rergione.
Ci sono però i numeri di telefono dei delegati provinciali, sempre molto
disponibili per aggiornarti su prezzi e date dei corsi (è il loro compito!!)

Ciao!

FelucaNera
da me il primo
2007-01-15 15:28:26 UTC
Post by Andrea
Perchè per quanto si cerchi a giro, non c'è verso di sapere quanto
costa un corso di sommelier ??
Cos'è il prezzo viene occultato per evitare di far venire malori
improvvisi ?
C'è qualcuno che è a conoscenza indicativamente di quanto possa
spendere per un corso introduttivo ?
guardati in giro, magari puoi trovare anche un 3 x 2 ...
da me il primo
2007-01-16 21:30:59 UTC
quindi se io metto su un'associazione, ed organizzo un corso, posso
rilasciare la qualifica di sommelier. o sbaglio?
e se rilascio la qualifica di assaggiatore? e che fanno, mi arrestano?
no!?!
ma io sapevo, non so da chi o cosa, che occorreva per le camere di
commercio che l'attestato fosse di un'associazione avente "carattere
nazionale".
non ci capisco + niente.
chi mi fa il solito punto della situazione?
grazie!
arturo
2007-01-16 21:36:39 UTC
Post by da me il primo
quindi se io metto su un'associazione, ed organizzo un corso, posso
rilasciare la qualifica di sommelier. o sbaglio?
e se rilascio la qualifica di assaggiatore? e che fanno, mi arrestano?
no!?!
ma io sapevo, non so da chi o cosa, che occorreva per le camere di
commercio che l'attestato fosse di un'associazione avente "carattere
nazionale".
non ci capisco + niente.
chi mi fa il solito punto della situazione?
grazie!
Anche a me interesserebbe sapere qualcosa di più preciso.
ciao
arturo
Sandro
2007-01-16 22:04:53 UTC
Post by arturo
Post by da me il primo
quindi se io metto su un'associazione, ed organizzo un corso, posso
rilasciare la qualifica di sommelier. o sbaglio?
e se rilascio la qualifica di assaggiatore? e che fanno, mi arrestano?
no!?!
ma io sapevo, non so da chi o cosa, che occorreva per le camere di
commercio che l'attestato fosse di un'associazione avente "carattere
nazionale".
non ci capisco + niente.
chi mi fa il solito punto della situazione?
grazie!
Anche a me interesserebbe sapere qualcosa di più preciso.
ciao
arturo
boh... a livello locale alcuni REC consideravano il diploma di sommellier,
rilasciato da AIS come da FISAR, requisito sufficente per la registrazione
all'attivita commerciale. Ma non so se sia tuttora così, francamente non so
se esistano ancora i REC.

Io tendo a valutare questi corsi per quello che danno di concreto come
preparazione, al di la del valore formale dei vari diplomi, attestati o
patenti.

Ho seguito i corsi e dato i relativi esami per FISAR ONAV ed AIS nella notte
dei tempi. L'associazione che ho apprezzato maggiormente è stata l'ONAV, per
la concretezza. In termini di immagine l'AIS è certamente quella più
patinata, ma anche quella che, al di fuori delle notorietà, si è sputtanata
di più. Il fatto, ad esempio, che debba conoscere la sentenza del garante
sulla pubblicità ingannevole da ambienti del tutto al di fuori
dell'associazione, del quale faccio ancora parte, mi fa ampiamente girare le
balle e la dice lunga sulla serietà concreta della stessa... al punto che
sto meditando si lasciarla.

La concretezza però è un fatto di persone, come giustamente accennava
Francone, non di associazioni... purtroppo.
Anche se devo ammettere che, avendo conosciuto e frquentato gli ambienti di
tutte e tre le "scuole" anche al di fuori dello stretto ambito locale,
l'ONAV è, a mia esperienza, sicuramente la più costante e omogenea. Pur se
molto sviluppata al nord ed a macchie di leopardo nelle altre zone d'Italia.
--
Ciao, Sandro.
***@NOSPAMmensa.it